Gualtieri Sicaminò

Argimusco, Stonehenge isola punta Unesco

L'Argimusco, la Stonehenge siciliana, potrebbe entrare a far parte dei siti considerati patrimonio dell'Umanità. Nei prossimi giorni sarà eseguito uno studio nell'area dove sono presenti imponenti rocce antropomorfe e geomorfe da parte di professionisti e ricercatori internazionali di varie discipline provenienti da 32 paesi diversi. Si tenterà di avvalorare tesi scientifiche di rilevante importanza sulle origini e l'evoluzione del luogo e questo servirà, tra l'altro, a promuovere la candidatura all'Unesco. L'iniziativa di Icahm (Comitato scientifico internazionale per la gestione del patrimonio archeologico) e Icomos (Consulente professionale e scientifico della commissione Unesco) prevede la partecipazione di professionisti e ricercatori geologi, archeologi, ricercatori, esponenti di università ed enti di ricerca italiani e stranieri, rappresentanti di istituzioni e studiosi provenienti da ogni Continente.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie